Eccoci a Dicembre, mancano pochi giorni a Natale e in questo periodo non c’è niente di più bello che entrare in case e appartamenti ben addobbati dove si respira aria Natalizia!

L’abete natalizio addobbato con palline, luci e nastri è il simbolo per eccellenza del Natale; ma quale scegliere? L’abete vero, l’abete finto o ci sono altre alternative?

C’è chi dice che prendere un albero vero sia meno dannoso per l’ambiente perchè gli alberi finti o artificiali sono fatti di plastica.

C’è da tenere in considerazione però che gli abeti veri:

  •  arrivano in natura, fino a 40 metri d’altezza;
  • crescono spontaneamente a partire dalla zona alpina fino a tutto il nord Europa;
  • sono tra le piante più longeve al mondo;
  • il loro habitat naturale è tra i 12000 metri e i 1800 metri, con una temperatura media di -3°.

 

Eradicarlo per portarlo nelle nostre surriscaldate case equivale quindi a rendergli la vita impossibile.

Senza tener conto che, passato il Natale,  SE l’abete ha resistito, per non buttarlo potrebbe venirvi in mente di piantarlo a terra ma purtroppo non vi sarà possibile. Come abbiamo appena detto l’abete è un albero che crescerà molto, avrà infatti bisogno di almeno 5/6 metri di spazio da ogni lato, crescerà molto anche in altezza, insomma non è un albero da poter piantare nel giardinetto di casa.

Quindi c’è da domandarsi: ne vale la pena?

Si stima che solo 1 albero di natale vero su 100 sopravviva per più di un anno in queste condizioni.

Per rendere la vostra casa in egual modo natalizia vi proponiamo alcune soluzioni altrettanto valide ma più sostenibili per l’ambiente.

Abbiamo chiesto consiglio a due esperti vivaisti di un vivaio di Roma ” Vivaio Albero Blu” che in base alla vegetazione e al clima della città ci hanno illustrato quali sarebbero le piante più indicate da usare:

  • il Ginepro che, tra l’altro, profuma tantissimo e se messo dentro casa diventa un piacere anche olfattivo;
  • il Lentisco, meglio se grande e ramificato;
  • il Viburno, che qui a Roma già fiorisce e che con le bacche blu della passata stagione diventa uno splendore.

Tutte piante che, anche se addobbate  a dovere, resitono alle temperature di un appartamento e passato il periodo natalizio possono essere lasciate in casa o ricollocate in terrazzo, balcone o in giardino per farvi compagnia tutto l’anno!